Blog del sito MyDigitalia - Usare il Pc seriamente.
Non disdegnate di sbirciare anche la pagina di Facebook

sabato 30 marzo 2013

buone notizie da IE (10)

1) Prima buona notizia IE10 è installabile anche su windows 7.
2) Seconda buona notizia: con IE10 si può vedere come una pagina viene resa anche da versioni precedenti di IE(IE9, IE8, IE7): davvero un'ottima idea! Questo rende inutile siti come Netrender e simili (cfr. i nostri precedenti post).

trasferire un sito (redirect 301)

Lo consiglia Google, Big G, e concordano, quasi ovviamente con lui siti di SEO, come GT (GiorgioTave.it): se si deve spostare un sito da un url a un altro conviene usare il redirect 301, che permette a un motore di ricerca di capire che quel sito (o quella sezione di sito), si è spostato permanentemente, conservando il page rank e altre informazioni del vecchio sito.
Concretamente come si fa?
Abbiamo provato due modi: a) con del codice php e b) con .htaccess.

codice PHP

a) Ecco il codice php:
<?php
Header( "HTTP/1.1 301 Moved Permanently" );
Header( "Location: http://nuovaurl" );
?>
con questo tutto è andato liscio, nel senso che chi visita la vecchia url viene immediatamente reindirizzato verso la nuova url; ma ci sono dei limiti
  • bisogna metterlo in ogni singola pagina, non basta metterlo nel file index di root.
  • infatti se si ha una struttura php per cui in ogni pagina del sito si inserisce ad esempio un "haeder.inc" viene fuori un errore, perché il codice suddetto non viene inserito per primo nella pagina, ma dopo, ad esempio, delle variabili;
Una soluzione che ho trovato è inserire il codice suddetto non in "header.inc" ma in "normal.inc" che viene inserito prima delle altre istruzioni php: così non da messaggi di errore e così reindirizza tutte le pagine (almeno di quella cartella).

    .htaccess

    Abbiamo avuto difficoltà ad usare il redirect con questo metodo. Alla fine, in un caso, siamo riusciti usando il seguente codice, inserito nel file .htaccess e collocando quest'ultimo nella root del sito vecchio:

    RewriteEngine On
    RewriteBase /
    RewriteRule ^ http://urlnuovosito/ [L,R=301]

    Con questo codice si ottiene effettivamente, a differenza che con PHP, che uno che vada in una qualunque sottocartella del sito vecchio (sitovecchio/sottocartella) venga rendirizzato nella home del nuovo sito. Ciò però non vale per le sotto/sottocartelle.

    In un altro caso però, allorché dovevamo segnalare lo spostamento di una sezione (una cartella) di un sito in altra url, questo sistema , pur funzionando in local non ha funzionato in remoto: non succedeva proprio niente. Allora abbiamo usato l'altro metodo, col php.

    Altri metodi li trovati ad esempio in http://www.giorgiotave.it/wikigt/os/Redirect_301.

    limite di questi metodi

    Metodi come questi andranno bene ai motori di ricerca, ma non avvisano il visitatore che il sito ha cambiato url, perché questi si trova trasportato automaticamente, senza far niente, nella nuova url, senza sentire il bisogno perciò di aggiornare i propri segnalibri o di memorizzare la nuova url.
    E' vero tuttavia che ormai moltissimi utenti non usano quasi più i segnalibri, né la barra degli indrizzi, ma siaffidano ciecamente a Google...

     

    giovedì 21 marzo 2013

    aggiungere una seconda traccia audio con Avidemux

    Bisogna salvare il file non come AVI, ma come AVI dual audio.

    netrenderer, come vede un sito IE

    C'è un utile sito tedesco netrenderer, che permette a chi non ha sul suo PC IE (perché ha Linux, ad esempio) o ha comunque solo una versione di IE (mettiamo la 9, avendo Win7) di vedere come viene reso il proprio sito da IE nelle sue varie versioni (dalla 6 alla (attualmente) 10).

    un vantaggio

    Rispetto ad altri siti che fanno una cosa simile, come browsershots, i tempi di attesa sono molto minori: mentre con Browsershots dovere aspettare anche mezz'ora, con Netrenderer dopo 10-20 secondo avete già il risultato.

    un grosso limite

    Ieri però (20/3/2013) abbiamo dovuto riscontrare un grave limite: la memoria cache continua a rendere un sito come l'ha visto nella precedente richiesta di resa, anche se abbiamo cambiato qualcosa nel css o nell'html.
    Non sappiamo se ciò sia un problema temporaneo: altre volte comunque non succedeva così. Speriamo che risolvano il problema.

    martedì 19 marzo 2013

    web fonts bug in Firefox

    Ci possono essere problemi di caricamento delle web fonts in Firefox (non in Opera o in CHrome, abbiamo constatato).
    Per risolverlo si può aggiungere un file .htaccess contenenti le seguenti istruzioni:

    <FilesMatch "\.(ttf|otf|eot)$">
    <IfModule mod_headers.c>
    Header set Access-Control-Allow-Origin "*"
    </IfModule>
    </FilesMatch>


    Diciamo che questo risolve la parte principale del problema, quello della resa dei fonts in remoto (per chiunque visiti il sito usando FF). Lascia invece irrisolto il problema in locale.

    Aggiungo che mi sono accorto che Firefox visualizzava già in remoto i web fonts (anche senza il file .htaccess), mentre, come già dicevo, continua a non visualizzarli in locale.

    giovedì 14 marzo 2013

    cattiva resa di IE su free.fr

    E' incredibile, ma IE (9) in remoto su free.fr non vede delle proprietà che invece vede in locale, ossia box-shadow, border-radius e le sfumature ottenute con la sintassi propretaria di IE (filter).
    Invece vede tali proprietà, oltre che, come ho datto, in local, su altri server remoti.
    Lo evidenzio nelle foto seguenti:
    1) la prima è come vede IE9 il sito su free.fr

    2)la seconda è come vede IE9 il sito (identico html, identico css) su un altro server:

    La prima è una resa scorretta, la seconda corretta.
    Perché IE non vede certe proprietà su certi server? La domanda è aperta.
    Del resto su free.fr non funziona del tutto anche un prodotto php/mysql come PhpGedView...